Calcio

La top player minervino, con una prestazione super, “sbanca” Ascoli Satriano!

La Redazione
Ascoli Satriano - Top Player Minervino
La Top Player Minervino, in quel di Ascoli Satriano, mette a segno un colpaccio che profuma di "obiettivo"
scrivi un commento 463

La Top Player Minervino, nella terz’ultima giornata di campionato che la vedeva opposta al forte Ascoli Satriano, secondo in classifica generale nonché autore dell’impresa di aver da poco violato il terreno del Canusium (fresco vincitore del torneo), ha dimostrato di aver imparato la lezione patita in quel di San Severo quando, con un atteggiamento votato alla sottomissione (sportiva), si era resa protagonista negativa di una prestazione a dir poco imbarazzante.

Evidentemente, nel preparare la partita mister Corcella ha dovuto lavorare, oltre agli aspetti tecnico-tattici, a quello mentale affinchè l’approccio fosse quello giusto per un impegno di così alto grado di difficoltà ed importanza.

Ad onor del vero, in sede di presentazione della gara si era manifestata la considerazione che alla Top non fosse assolutamente consentito un ulteriore passo falso ad Ascoli, trattandosi, in pratica, di una gara da dentro o fuori nel prosieguo che “conta”.

Nel contempo, si sperava in una prestazione superlativa che, volendo e visti i precedenti, si riteneva nelle corde degli uomini di Corcella. 

A fronte dell’importanza dei punti in palio, sarebbe stato utopistico attendersi una gara spettacolare. L’avrebbe vinta la contendente che maggiormente fosse stata in grado di affrontarla con il piglio e la lucidità giusti , cercando di mantenere i nervi saldi e, nel limite delle rispettive capacità, sbagliare il meno possibile.

In questo contesto, l’undici minervinese ha dimostrato, più di quanto abbiano fatto i dauni, di esserci veramente “dentro” e, con scarno cinismo, crearsi e sfruttare le situazioni propizie che alla fine hanno pagato.

In questo, il mattatore della giornata Di Lernia , difensore di ruolo, spesso utilizzato a centrocampo e nell’odierna recita inventatosi freddo realizzatore, si è dimostrato maestro; al 25° minuto quando, astutamente, beffava l’intera retroguardia ascolana, replicando il gesto al 35 °.

I padroni di casa, tramortiti, non trovavano di meglio da fare che prendersela con il direttore di gara; atteggiamento dal prezzo salatissimo che li vedeva decimati di due unità.

Ad inizio della seconda metà di gara, i casalinghi, seppur in nove, partivano con una veemenza inaudita, confezionando tre nitide occasioni da gol che lo stratosferico (per questa categoria) Leo Amoruso, era bravo a “mortificare”!

Giunta al 59° minuto, ci pensava Riccardo Tesse che, concretizzando una letale ripartenza, faceva, di fatto, cominciare a scorrere i titoli di coda della disputa.

Domenica, Santa Pasqua, il campionato “riposerà”. Riprenderà il 24 aprile p.v. con la Top che, sul campo amico, se la vedrà con l’Elce Deliceto.

giovedì 14 Aprile 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti