Calcio

La Top Player Minervino torna alla vittoria in campo avverso

La Redazione
Audax San Severo   -   Top Player Minervino
Una tripletta di Gigi Digiovinazzo stende una coriacea e mai doma Audax San Severo
scrivi un commento 347

n

Altri tre punti in cascina e intero bottino in carniere per la Top Player Minervino nella gara che la vedeva opposta all’Audax San Severo, dimostratosi avversario veramente ostico e fortemente deciso a vender cara la pelle.

nn

D’altronde è questa la prerogativa di chi, con l’acqua alla gola, è costretto ad annaspare nei bassifondi di una classifica (7 punti e penultimo posto) fortemente compromessa.

nn

A fronte di quanto detto, la gara presentava comunque delle insidie dal momento che, stante il corposo divario in graduatoria tra le due contendenti, c’era il pericolo che gli uomini di mister Corcelli affrontassero l’impegno con ingiustificata spavalderia e biasimevole approssimazione.

nn

Fortunatamente così non è andata.

nn

I Dauni, come da copione, che vuole le pericolanti lottare con il classico coltello tra i denti, tentavano di sopperire alle deficienze tecniche, con un atteggiamento rinunciatario, ispirato ad una condotta che non contemplava altro che vigore, fisicità e  “lotta”.

nn

I Top si contrapponevano mettendo in campo quelle che sono le loro peculiarità: applicazione degli schemi, qualità tecniche e comportamento propositivo.

nn

Pertanto, in campo si vedeva rappresentato uno spettacolo del tutto divergente; da una parte i minervinesi impegnati a costruire gioco, dall’altro i sanseveresi nello sconclusionato obiettivo  di demolirlo.

nn

Questa volta, però, il “teatro” ha dato ragione a chi voleva onorarlo!  

nn

Evidentemente, in settimana il gruppo aveva lavorato bene e, soprattutto, resettato quelle che erano state le     ineguatezze  emerse e riscontrate nella precedente “uscita”.

nn

Pronti, via, e Top che partivano a spron battuto mettendo, sin da subito, in grave difficoltà i padroni di casa che, pur nella applicazione del loro “credo” distruttivo, non riuscivano ad arginare il fiume in piena che man mano li avrebbe visti soccombere.  

nn

Trame di gioco imbastite con estrema precisione e ripartenze lucide e ben orchestrate, facevano dell’undici minervinese un complesso che non conosceva stonature;  Gigi Digiovinazzo, vecchia conoscenza del calcio minervinese ai tempi di quando “contava”, dell’odierno concerto vestiva i panni di  primo “violino”, ben supportato dagli altri componenti tra i quali spiccavano il giovane Di Palo e l’esperto Leo Amoruso al quale si deve il merito per aver sventato, da par suo, l’unico pericolo corso dal “suo” undici..   

nn

Per quanto visto sul rettangolo di San Severo, si ha motivo di ritenere che  l’odierna sia stata, se non la migliore, sicuramente una delle meglio riuscite prestazioni di un gruppo, allo stato, veramente in gran spolvero. Ora, però, viene il bello!

nn

Sarebbe opportuno considerare la prossima giornata (tra le mura amiche) come l’inizio di una lunga volata, spalla a spalla, con quanti concorrono per quelle posizioni che rappresenterebbero il raggiungimento degli obiettivi auspicati e/o previsti.

nn

Stante la concorrenza, non sarà impresa facile, ma se la compagine “Top” riesce a dare continuità a quanto fatto vedere nell’ultimo impegno, si ha ragione di credere che nessun traguardo le può essere precluso

n

martedì 15 Febbraio 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti